Calamità naturali azienda

  |   By  |  0 Comments

Contributo a azienda per danni subiti alla sede di attività produttiva a causa di stato di calamità naturale dichiarata dalla Regione o evento atmosferico eccezionale.

Presentazione
Entro 3 mesi dalla stima dei danni effettuata da parte di un perito professionista.

Spese legali dissequestro automezzo

  |   By  |  0 Comments

Contributo per spese legali e per il dissequestro del mezzo in conseguenza al ritiro della patente di guida dell’autista da parte dell’Autorità Pubblica.

A giudizio insindacabile del Comitato di Categoria potrà essere erogato il contributo anche per spese legali e per il dissequestro del mezzo avvenuto per cause diverse dal ritiro della patente dell’autista.
L’anno di competenza delle spese sostenute è l’anno di emissione fattura.

Il contributo è calcolato sui costi al netto di Iva.

Accertamenti sanitari dei dipendenti

  |   By  |  0 Comments

Contributo sulle spese sostenute nell’anno di competenza per Visite mediche dipendenti / accertamenti periodici sanitari obbligatori a carico dei datori di lavoro

Specifiche

La data di riferimento delle spese è quella della fattura e non del sopralluogo.
Sono esclusi dal contributo titolari, soci e collaboratori familiari.
Il contributo è calcolato sui costi al netto di Iva.

Acquisto di veicoli

  |   By  |  0 Comments

Contributo per eventi avvenuti nell’anno di competenza:

A – ACQUISTO NUOVO: VEICOLO MOTORE
B – ACQUISTO USATO (PUNTO NON ATTIVO)
C – TRASFORMAZIONE VEICOLI A MOTORE IN ALIMENTAZIONE MISTA
D- ACQUISTO NUOVA: IMBARCAZIONE PER IL TRASPORTO DELLE MERCI

Servizio a favore ESCLUSIVAMENTE delle aziende della categoria TRASPORTO MERCI

Specifiche

Graduatoria per Data fattura o Data contratto: saranno ammesse a contributo fino al raggiungimento del limite di €100.000 (targa da dichiarare in modulo A20).
Il contributo per eventi nell’anno di competenza, non può essere richiesto da un’azienda che ha già ottenuto un contributo per eventi avvenuti nei due anni di competenza precedenti.

Per il punto A:
Per Veicolo si intendono MOTRICI (Autocarri o Autoveicoli) per il trasporto delle merci conformi a direttive Euro5 o successive (anche alimentati a metano o gpl). Nel punto J del libretto di circolazione deve essere indicato N1 o N2.

Per il punto C:
Il contributo è valido per le cilindrate a partire da 4.000 cc e con motori EURO 0-1-2-3.

Non vengono erogati contributi per:
– rimorchi;
– costi di allestimento;
– trasformazioni in autocarro di autoveicoli ad uso proprio.

L’anno di competenza è l’anno di Data fattura o Data contratto Leasing.
Il contributo è calcolato sui costi al netto di Iva.

Acquisti e allestimenti Trasporto Merci

  |   By  |  0 Comments

Contributo su spese sostenute nell’anno di competenza per

A) Acquisto e verifica periodica di carrelli e gru idrauliche;
B) Acquisti per mezzi di trasporto merci: casse mobili, sponde idrauliche, cassoni scarrabili e allestimento vani di carico per trasporti di pregio;
C) Acquisto e installazione di climatizzatori a veicolo fermo.

Servizio a favore ESCLUSIVAMENTE delle aziende della categoria TRASPORTO MERCI.
Massimo 3 mezzi allestiti/mantenzionati/unità acquistate per anno di competenza.
I contributi sono erogabili fino al raggiungimento del tetto di € 15.000 complessivi per azienda.
Il contributo non è previsto per acquisto usato.

E’ indispensabile che per ogni contributo richiesto venga predisposta una sola domanda compilando il relativo riquadro.

Il contributo è calcolato sui costi al netto di Iva.

Valutazione rischio biologico e legionellosi

  |   By  |  0 Comments

Contributo sulle spese intervenute/sostenute nell’anno di competenza per
V1: valutazione rischio biologico
V2: valutazioe rischio legionellosi

Ogni azienda  può richiedere un intervento V1 e/o V2 nell’arco di un triennio.
L’azienda non può richiedere e/o ricevere, per interventi/spese sulla sicurezza, contributi Ebav-Cobis per le stesse prestazioni di cui ai punti V1 e V2 previsti da eventuali/future convenzioni con Inail / Regione / Spisal  o altri enti pubblici (autodichiarazione nel modello).

ATTENZIONE: per Controlli per la salubrità del prodotto, dei materiali e delle attrezzature, utilizzare Servizio Ebav A15

Specifiche
I servizi devono essere realizzati  dall’azienda con Professionisti e/o Strutture dedicate delle Associazioni artigiane, anche con  propri collaboratori e/o dipendenti incaricati che devono,  al momento dell’intervento in azienda, aver partecipato a qualificati corsi inerenti la materia o avere un’esperienza lavorativa specifica di almeno 3 anni.
Ebav potrà richiedere (a campione e  tramite autocertificazione) una  verifica di quanto riportato al punto precedente.

Il contributo è calcolato sui costi al netto di Iva.

Alternanza Scuola Lavoro – Integrazione DVR

  |   By  |  0 Comments

Contributo alle aziende per l’integrazione del DVR in relazione all’accoglienza di studenti in alternanza formativa – ai sensi dell’articolo 1 comma33 della legge 13 luglio 2015 n.107, del capo III del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n.226, del capo II del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 gennaio2008 –

Il servizio deve essere realizzato dall’azienda avvalendosi di Professionisti e/o Strutture dedicate delle Associazioni Artigiane aderenti (direttamente o tramite adesione di secondo livello) alle Federazioni Regionali firmatarie dell’accordo 23 gennaio 2018, con indicazione di propri collaboratori e/o dipendenti incaricati.
La documentazione necessaria dovrà avere data antecedente la richiesta di prestazione.
L’anno di competenza è l’anno in cui viene emessa fattura.
Periodo di intervento: anno di competenza.
Il contributo è calcolato sui costi al netto di Iva.

Specifiche
Nel DVR, l’azienda dovrà indicare le mansioni/attività/operazioni che verranno effettuate dallo studente e rispetto alle quali occorrerà in particolare tenendo conto dei seguenti aspetti: sviluppo psico-fisico non ancora completo, mancanza di esperienza e consapevolezza nei riguardi dei rischi lavorativi, esistenti o possibili, anche in relazione all’età alla mancanza di esperienza; attrezzature e sistemazione del luogo e del posto di lavoro; natura grado e durata dell’esposizione ad agenti fisici, chimici e biologici; movimentazione manuale dei carichi; sistemazione, scelta, utilizzo e manipolazione delle attrezzature di lavoro (agenti, macchine, apparecchi e strumenti; pianificazione dei processi di lavoro e dello svolgimento del lavoro e della interazione sull’organizzazione del lavoro; situazione della formazione e dell’informazione degli studenti, secondo quanto indicato dalla nota della regione Veneto sull’alternanza scuola lavoro del 27 febbraio 2018.
Nel DVR dovrà essere inclusa anche la determinazione del numero massimo di studenti che possono essere avviati in ASL sulla base delle indicazioni dell’art. 5 comma 4 del Decreto Ministero Pubblica Istruzione 3 novembre 2017, n. 195 “Regolamento recante la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza scuola-lavoro e le modalità di applicazione della normativa per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro agli studenti in regime di alternanza scuola-lavoro

Integrazione DVR – Apprendistato duale e Lavoro agile

  |   By  |  0 Comments

Contributo alle imprese per l’integrazione, ovvero predisposizione qualora si tratti di prima assunzione da parte di imprese senza dipendenti, del DVR:

  • in relazione all’attivazione di percorsi di apprendistato duale con giovani minorenni e maggiorenni
  • in relazione a attivazione di progetti di sperimentazione Lavoro agile

Il servizio deve essere realizzato dall’impresa avvalendosi di professionisti e/o strutture dedicate delle Associazioni Artigiane aderenti (direttamente o tramite adesione di secondo livello) alle Federazioni Regionali firmatarie dell’accordo primo ottobre 2018, nel caso di apprendistato duale e/o del 20 dicembre 2019 nel caso di lavoro agile  con indicazione di propri collaboratori e/o dipendenti incaricati.
La documentazione necessaria dovrà avere data antecedente la richiesta di prestazione.
L’anno di competenza è l’anno in cui viene emessa fattura.
Periodo di intervento:

  1. dall’anno scolastico/formativo 2021/2022 per l’apprendistato duale
  2. anno emissione fattura per  aggiornamento DVR nel caso di lavoro agile

Il contributo è calcolato sui costi al netto di Iva.

Specifiche
Nel DVR, l’azienda dovrà indicare le mansioni/attività/operazioni che verranno effettuate dall’apprendista duale o del dipendente in modalità di lavoro agile   rispetto alle quali occorrerà in particolare tenendo conto della mancanza di esperienza e consapevolezza nei riguardi dei rischi lavorativi, esistenti o possibili, anche in relazione all’età alla mancanza di esperienza (nel caso di apprendista duale); attrezzature e sistemazione del luogo e del posto di lavoro; natura grado e durata dell’esposizione ad agenti fisici, chimici e biologici; movimentazione manuale dei carichi; sistemazione, scelta, utilizzo e manipolazione delle attrezzature di lavoro (agenti, macchine, apparecchi e strumenti; pianificazione dei processi di lavoro e dello svolgimento del lavoro e della interazione sull’organizzazione del lavoro; variazione della sede /luogo/luoghi della prestazione lavorativa (nel caso di lavoro agile); variazione modalità orarie e periodi della prestazione lavorativa (nel caso di lavoro agile); utilizzo attrezzature di lavoro.

Perdita mansione autista – azienda

  |   By  |  0 Comments

Sussidio a seguito perdita di mansione dell’autista di cui alla sua assunzione per motivi di salute da erogarsi nel caso di utilizzo dell’autista in azienda in altri compiti/mansioni per una invalidità/inabilità temporanea fino al massimo di 6 mesi.

Specifiche
Nel caso di perdita mansione temporanea e riutilizzo dell’autista in altre mansioni aziendali compatibili con la sua condizione che comportino una riduzione della retribuzione.
Servizio a favore ESCLUSIVAMENTE delle aziende della categoria TRASPORTO MERCI.

Presentazione
La domanda di contributo va consegnata dall’azienda agli Sportelli Ebav presso le Associazioni Artigiane entro 60 gg dall’avvenuto pagamento del totale rimborso in anticipo (e di eventuali obblighi contributivi) per il periodo di perdita mansione.

Spese funerarie titolare

  |   By  |  0 Comments

Contributo per spese funerarie sostenute nel caso di decesso di titolare, socio o collaboratore familiare di un’azienda artigiana aderente a Ebav.

Specifiche
La domanda può essere presentata da un familiare del deceduto che abbia sostenuto i costi del funerale.
Il familiare sarà il beneficiario del contributo.
Alla data del decesso l’aziende deve risultare in regola con Ebav e il deceduto presente nella Visura Camerale dell’azienda.
Servizio a favore ESCLUSIVAMENTE delle aziende della categoria TRASPORTO MERCI.
L’anno di competenza è l’anno di decesso.