A01Calamità azienda – Evento 28-29 ottobre 2018

Contributo a azienda per danni subiti nell’evento meteo del 28-29 ottobre 2018 Regione del Veneto

ANNO DI COMPETENZA

2018

DESTINATARI SERVIZIO

Aziende

Contributo a azienda per danni subiti relativi a:

  1. sede di attività produttiva:
  2. perdita merci magazzino a seguito allagamento;
  3. costi sostenuti per generatori di corrente (acquisto, nolo e carburante);
  4. macchinari ed automezzi aziendali.

a causa di stato di calamità naturale verificatasi nel Veneto dal giorno del 28 ottobre che ha coinvolto le aziende ricadenti nei comuni del Veneto che saranno indicati nel decreto dello stato di emergenza.

Presentazione
La domanda di contributo va consegnata agli Sportelli Ebav presso le Associazioni Artigiane, entro 3 mesi dalla stima dei danni effettuata da parte di un perito professionista.


CONTRIBUTO

10% della stima dei danni effettuata da parte di un perito professionista.

Contributo minimo: € 500
Contributo massimo: € 10.000

Il contributo è calcolato sulla stima danni al netto di Iva

TEMPISTICA DI PAGAMENTO

I contributi vengono erogati normalmente entro tre mesi dalla data presentazione domanda tramite accredito in c/c bancario.
La mancanza di dichiarazione IBAN, l’assenza di documentazione o di altri requisiti richiesti, possono determinare la mancata erogazione nei tempi previsti.

TRATTAMENTO FISCALE

Il contributo sarà soggetto alle trattenute fiscali di legge in vigore nell’anno di erogazione dello stesso in quanto ricavo d’esercizio o plusvalenza patrimoniale (aliquota attuale: 4%).
Il “Certificato delle ritenute sui contributi degli enti pubblici e privati” cumulativo verrà inviato al percipiente entro i termini di legge (attualmente il 28 febbraio dell’anno successivo al pagamento).
Per maggiori info, consultare la tabella “Trattamento fiscale Servizi Ebav” presente nella sezione Guida ai servizi.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

  • Copia stima danni da parte di un perito professionista per i danni subiti relativi ai
    punti 1), 2) e 4).
  • Copia verbali di intervento/sopralluogo di VVFF, ULSS, Protezione civile, Comune o perito professionista
  • Relazione in riferimento alla tipologia di danno, all’impatto sull’attività produttiva, alle azioni intraprese, evidenziando inoltre l’eventuale denuncia di sinistro per la copertura assicurativa dei suddetti danni.
  • Relativamente ai danni indicati al punto 3) l’azienda dovrà produrre anche le fatture o documentazione equivalente ove si evinca in modo chiaro l’acquisto o noleggio del bene e documentazione attestante l’acquisto di carburante per il funzionamento del generatore stesso.

DOWNLOAD MODULISTICA