D81Multe per infrazione C.d.S.

Contributo a seguito di verbali autorità pubblica sicurezza per infrazione/violazione Codice della Strada con addebito multa.

ANNO DI COMPETENZA

2018

DESTINATARI SERVIZIO

Dipendenti

SCADENZA

30/06/2019

Contributo a seguito di verbali autorità pubblica sicurezza per infrazione/violazione Codice della Strada con addebito multa.

Specifiche
Servizio a favore ESCLUSIVAMENTE dei dipendenti della categoria TRASPORTO MERCI.
Il contributo viene previsto come sostegno al reddito per multe a carico dell’autista e può essere chiesto una sola volta all’anno.
Non è possibile richiedere il contributo Ebav per violazioni di cui agli Art. 179,186,186 bis,187,189, 213 del C.D.S.
Nel verbale deve essere indicata l’azienda come obbligato in solido.
L’anno di competenza è relativo alla:

  • data di notifica del verbale dell’autorità p.s. (nel caso di non presentazione ricorso)
  • data dell’esito del ricorso documentabile (nel caso di presentazione ricorso)

Nel caso la multa fosse stata pagata dall’azienda, allegare anche una dichiarazione dell’azienda stessa relativa al pagamento del bollettino: il contributo Ebav sarà comunque erogato al dipendente che presenta la domanda.

Presentazione
La domanda di contributo va consegnata agli Sportelli Ebav presso le Organizzazioni Sindacali.

REQUISITI DI CATEGORIA

Categoria Contributo Requisiti
Trasporto merci

20% dei costi sostenuti

Massimo erogabile: € 100
Erogabile una sola volta per anno


TEMPISTICA DI PAGAMENTO

I contributi vengono erogati normalmente entro tre mesi dalla data presentazione domanda tramite accredito in c/c bancario.La mancanza di dichiarazione IBAN, l’assenza di documentazione o di altri requisiti richiesti, possono determinare la mancata erogazione nei tempi previsti.
Ebav potrà erogare il contributo richiesto esclusivamente fino al permanere della capienza dei fondi e/o delle risorse economiche dedicate al servizio, oggetto della richiesta del contributo stesso.

TRATTAMENTO FISCALE

Il contributo sarà soggetto alle trattenute fiscali di legge in vigore nell’anno di erogazione dello stesso in quanto trattasi di reddito da lavoro dipendente o reddito assimilato a quello di lavoro dipendente.
La “Certificazione Unica” (ex CUD) verrà inviata al percipiente entro i termini di legge (attualmente il 28 febbraio dell’anno successivo al pagamento).
Per maggiori info, consultare la tabella “Trattamento fiscale Servizi Ebav” nella sezione Documentazione.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

  • Copia verbale di contestazione con esplicitazione dell’obbligato in solido.
  • Copia esito ricorso (eventuale)
  • Copia pagamento sanzione

DOWNLOAD MODULISTICA