A11qSostegno alla qualità – Certificazioni

Contributo per certificazioni del sistema qualità aziendale

ANNO DI COMPETENZA

2019

DESTINATARI SERVIZIO

Aziende

SCADENZA

30/06/2020

Contributo sulle spese sostenute nell’anno di competenza a fronte di Certificazioni di sistemi/processi da parte di Istituti accreditati ACCREDIA o analoghi enti stranieri per varie normative:

  • ISO 9000 (9001/2008 e 9001/2015)
  • ISO 14000
  • ISO 22000
  • Standard BRC-IFS
  • Certificazione di Filiera (ad es. ISO 22005)
  • Attestazione SOA
  • Certificazione aggiuntiva in base alla normativa 251/1999
  • UNI EN 1090
  • OHSAS 18000
  • EMAS 14000
  • Responsabilità Sociale SA 8000
  • Impresa Affidabile
  • ITF: sistema volontario di tracciabilità del comparto moda
  • Certificazione GMP+
  • Qualsiasi altra certificazione volontaria

Specifiche
L’anno di competenza delle spese sostenute è l’anno di emissione fattura.
L’ente bilaterale non eroga contributi per il mantenimento delle certificazioni (visite annuali di sorveglianza).
E’ indispensabile che per ogni contributo richiesto venga predisposta una sola domanda compilando il relativo riquadro.
Il contributo non è previsto per certificazione di prodotto.
Il contributo è calcolato sui costi al netto di Iva.

EBAV potrà richiedere, direttamente ed a proprio carico, ad uno dei Centri specializzati individuati dalla Regione Veneto (L.R. 3/97) l’attestazione di conformità.

REQUISITI DI CATEGORIA

Categoria Contributo Requisiti
MetalmeccaniciOdontotecniciComunicazione

40% dei costi sostenuti per:
ISO 9000
ISO 14000
OHSAS 18000
Resp. Sociale SA 8000
Attestazione SOA
UNI EN 1090
Qualsiasi altra certificazione volontaria

Massimo erogabile per ogni certificazione: € 1.000 annualmente
Contributi erogabili ogni anno tranne Attestazione SOA che non può essere richiesto dall'azienda che ha già ottenuto contributi su spese sostenute nei 2 anni di competenza precedenti
Massimo erogabile per azienda: € 2.000 complessivi ricevuti per i Servizi A11 ogni 3 anni di competenza

Orafi

40% dei costi sostenuti per:
ISO 9000
Certificazione aggiuntiva in base alla normativa 251/1999
Qualsiasi altra certificazione volontaria

Massimo erogabile:
ISO 9001/2008: €2.100 una tantum (unico e non ripetibile)
Certificazione aggiuntiva in base alla normativa 251/1999: €1.400 una tantum (unico e non ripetibile)
Nessuna azienda può ricevere contributi cumulativi per domande A11 superiori a € 2.100

TessilePulitintolavanderieOcchiali

50% dei costi sostenuti:
ISO 9000
ITIF
Qualsiasi altra certificazione volontaria

Massimo erogabile per ogni certificazione: € 1.550 una tantum (unico e non ripetibile).
Massimo erogabile per azienda: € 2.000 complessivi ricevuti per i Servizi A11 ogni 3 anni di competenza

ChimicaVetroCeramicaConcia

50% dei costi sostenuti per:
ISO 9000
Qualsiasi altra certificazione volontaria

Massimo erogabile per ogni certificazione: € 1.550 annualmente

AlimentaristiPanificatori

40% dei costi sostenuti per:
ISO 9000
ISO 14000
ISO 22000
Standard BRC-IFS
certificazione di Filiera
Qualsiasi altra certificazione volontaria

Massimo erogabile per ogni certificazione: € 1.550 una tantum (unico e non ripetibile).
Massimo erogabile complessivo per A11: €3.000 annualmente

Imprese pulizieAcconciatura-Estetica

100% dei costi sostenuti per:
Certificazione Impresa Affidabile
Qualsiasi altra certificazione volontaria

Massimo erogabile: € 500 una tantum (unico e non ripetibile) per Certificazione iniziale
Massimo erogabile: € 350 una tantum (unico e non ripetibile) per i primi 2 rinnovi annuali

Legno

40% dei costi sostenuti per:
ISO 9000
Qualsiasi altra certificazione volontaria

Massimo erogabile per ogni certificazione: € 2.100 una tantum (unico e non ripetibile).
Massimo erogabile per azienda: € 2.100 complessivi ricevuti per i Servizi A11 ogni 3 anni di competenza

Trasporto merci

60% dei costi sostenuti per:
ISO 9000
ISO 14000
EMAS 1400
Certificazione GMP+
Qualsiasi altra certificazione volontaria

Massimo erogabile: € 4.600 annualmente


TEMPISTICA DI PAGAMENTO

I contributi vengono erogati normalmente entro tre mesi dalla data scadenza servizio tramite accredito in c/c bancario. La mancanza di dichiarazione IBAN, l’assenza di documentazione o di altri requisiti richiesti, possono determinare la mancata erogazione nei tempi previsti.
Ebav potrà erogare il contributo richiesto esclusivamente fino al permanere della capienza dei fondi e/o delle risorse economiche dedicate al servizio, oggetto della richiesta del contributo stesso.

TRATTAMENTO FISCALE

Il contributo sarà soggetto alle trattenute fiscali di legge in vigore nell’anno di erogazione dello stesso in quanto ricavo d’esercizio o plusvalenza patrimoniale (aliquota attuale: 4%).
Il “Certificato delle ritenute sui contributi degli enti pubblici e privati” cumulativo verrà inviato al percipiente entro i termini di legge (attualmente il 28 febbraio dell’anno successivo al pagamento).
Per maggiori info, consultare la tabella “Trattamento fiscale Servizi Ebav” presente nella sezione Guida ai servizi.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

  • copia dell’atto relativo alla certificazione
  • copia fatture quietanzate dalla quale si evinca chiaramente il tipo si spesa sostenuta

DOWNLOAD MODULISTICA