D35Incentivi per l’attivazione del lavoro agile in forma semplificata emergenza Covid-19

Contributo per attivazione del lavoro agile in forma semplificata – Covid-19

ANNO DI COMPETENZA

2020

DESTINATARI SERVIZIO

Dipendenti

SCADENZA

30/06/2021

Contributo a favore del lavoratore coinvolto nell’attivazione del lavoro agile in forma semplificata emergenza Covid-19 – Accordo regionale 17 dicembre 2020.

Il lavoro agile (smart working) deve essere stato attivato dall’azienda a decorrere dal 23 febbraio 2020 per un periodo minimo documentato non inferiore a 60 giornate da calendario (anche non continuativo).

L’anno di competenza è l’anno in cui è stato attivato il primo periodo Lavoro Agile.


CONTRIBUTO

€ 250 una tantum

TEMPISTICA DI PAGAMENTO

I contributi vengono erogati normalmente entro tre mesi dalla data scadenza servizio tramite accredito in c/c bancario. La mancanza di dichiarazione IBAN, l’assenza di documentazione o di altri requisiti richiesti, possono determinare la mancata erogazione nei tempi previsti. Ebav potrà erogare il contributo richiesto esclusivamente fino al permanere della capienza dei fondi e/o delle risorse economiche dedicate al servizio, oggetto della richiesta del contributo stesso.

TRATTAMENTO FISCALE

Il contributo sarà soggetto alle trattenute fiscali di legge in vigore nell’anno di erogazione dello stesso in quanto trattasi di reddito da lavoro dipendente o reddito assimilato a quello di lavoro dipendente.
La “Certificazione Unica” (ex CUD) verrà inviata al percipiente entro i termini di legge (attualmente il 28 febbraio dell’anno successivo al pagamento).

Per maggiori info, consultare la tabella “Trattamento fiscale Servizi Ebav” presente nella sezione Guida ai servizi.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

La/e comunicazione/i aziendale di attivazione e/o un’attestazione del datore di lavoro che certifichi il raggiungimento di numero minimo di giornate

DOWNLOAD MODULISTICA